ATTIVITA’

Mi rivolgo ad associazioni, privati, Enti pubblici, utenti di servizi e a chiunque abbia voglia di intraprendere attraverso l’arte terapia, la fotografia e la scrittura percorsi terapeutici e di conoscenza del sé.

Progettazione

Ogni percorso è progettato ad  hoc sulla tipologia di utenza e a seconda degli obiettivi

Percorsi

I percorsi possono essere individuali o di gruppo e possono perseguire diversi obiettivi

Materiali

Utilizzo diversi materiali per rendere ogni processo creativo un’esperienza unica

A ognuno il suo progetto

Ogni percorso proposto è uno spazio e un tempo dedicato all’ascolto dei propri vissuti emotivi ed interiori, a cui dare espressione attraverso il linguaggio simbolico delle immagini. Questo processo permette di consolidare la conoscenza di sé, attivando le risorse che ognuno possiede per affrontare le proprie fatiche fisiche, mentali ed emotive e di comunicare i propri vissuti, in un setting protetto e non giudicante.

Accanto ai materiali tipici dell’arte terapia, negli ultimi anni, mi sono specializzato nell’utilizzo della fotografia come oggetto mediatore fino ad arrivare a creare uno specifico metodo di lavoro denominato M.I.P. – Multidimensional Image Path.

Come arte terapeuta sono iscritto al Registro Nazionale degli Arteterapeuti (matricola n. 428/2017) di APIArT  – Associazione Professionale Italiana Arteterapeuti – che si occupa di stabilire gli standard della figura professionale dell’Arte Terapeuta, tutelando l’utenza e valorizzando la professione. 

I SERVIZI CHE PROPONGO

PERCORSI PER ADULTI

Percorsi indicati per adulti di tutte le età, che desiderano – o necessitano di – effettuare un percorso di crescita e di cambiamento personaleL’arte terapia e la fototerapia possono migliorare la qualità di vita della persona aiutandola a riconoscere e ad incrementare le proprie risorse creative, espressive  e relazionali.

PERCORSI PER ADOLESCENTI

L’arte terapia costituisce un vero e proprio mezzo elettivo per gli adolescenti in quanto utilizza un canale creativo che, unendo azione, emozione e pensiero, è in grado di “agganciare” l’adolescente e di coinvolgerlo nella relazione. È possibile tracciare quel collegamento, così importante per la crescita, tra libertà e confini, azioni e pensieri, comportamenti e emozioni.

FOTOBIOGRAFIA

È un percorso alla scrittura di sé basato sull’uso della fotografia e della scrittura e che permette al soggetto di raccontare e raccontarsi un frammento (o un periodo) della propria vita sottolineando gli aspetti emotivi vissuti. Il pensiero fotobiografico ridimensiona l’ “Io dominante” e genera un “Io tessitore” che intreccia i fatti e i ricordi cercando un senso della propria vita

SUPERVISIONE A MEDIAZIONE ARTISTICA | FOTOGRAFICA

Nelle professioni dove è alta l’esposizione emotiva, l’operatore è egli stesso lo strumento di lavoro, con la sua preparazione specifica, ma anche con la sua presenza personale e umana. Tutte le emozioni che vive, e che spesso continuano a impegnarlo anche dopo la fine dell’orario o del periodo di lavoro, devono trovare un momento di decantazione e di elaborazione, per non turbare la sua capacità di coinvolgimento e di distanza, la sua capacità di pensare con chiarezza, il suo autocontrollo pur nelle situazioni più delicate. La supervisione a mediazione artistica è uno strumento indispensabile per rendere più qualificato ed efficace l’intervento: permette di “vedere dal di sopra”, “osservare da un’altra angolatura”, per scoprire diversi aspetti della medesima realtà professionale e stimolare la ricerca di risorse. È anche il luogo e lo spazio per una riflessione individuale per discriminare il proprio vissuto personale rispetto ai fatti oggettivi e agli eventi esterni.

PERCORSI FORMATIVI

Utilizzando l’’approccio arteterapeutico è possibile proporre percorsi formativi su diverse tematiche educative e relazionali.  Si tratta percorsi che permettono di scoprire le proprie risorse a livello cognitivo, emotivo e comportamentale. Le finalità possono essere molteplici, tra cui aumentare la consapevolezza delle proprie capacità e talenti, per valorizzarli nella relazione con l’altro, attraverso una modalità attiva e riflessiva. È possibile fruire di percorsi di questo tipo in ambito lavorativo, ad esempio in contesti come quello aziendale o ancora sono possibili percorsi per équipe di insegnanti, educatori o operatori

FOTOTERAPIA e FOTOGRAFIA TERAPEUTICA

 

Sono tra i fondatori di NetFo (Network Italiano di Fototerapia, Fotografia Terapeutica e Fotografia ad azione sociale), un gruppo dinamico di professionisti con differenti formazioni ed esperienze, che si è costituito come naturale evoluzione degli incontri professionali e umani maturati negli anni all’interno del Perugia Social Photo Fest.
In poco tempo siamo diventati punto di riferimento in ambito formativo a livello nazionale con l’obiettivo principale di diffondere l’utilizzo del medium fotografico come strumento terapeutico e di azione sociale.

Differenti sono le attività proposte dal gruppo NetFo:

  • Formazione annuale in Fototerapia, Fotografia Terapeutica e Fotografia ad azione Sociale 
  • Workshop e laboratori esperienziali.
  • Progetti di fotografia ad azione sociale, laboratori di fotografia e video partecipativo